Connect with us

Published

on


Accelerare l’aumento graduale delle recenti scienze applicate alle batterie tramite college, laboratori a livello nazionale e partnership commerciali. Significato di incentivare il passaggio di dati e know-how attraverso sforzi collaborativi finanziati da pubblico e privato, evitando le frequenti valli morenti di pericolose start-up, il luogo in cui importanti proprietà mentali e know-how di miglioramento sono fuori luogo. Punteggio di credito: Joule

Ricercatori di batterie e diversi ingegneri del College of California San Diego, con la collaborazione di LG Energy Resolution, hanno rivelato un articolo di prospettiva lungimirante all’interno della rivista Joule.

All’interno dell’articolo, i ricercatori definiscono tre classi di sfide ingegneristiche che dovrebbero essere risolte come modo per la transizione batterie dal laboratorio verso la produzione industriale su larga scala. Queste tre sfide sono quella dei precursori, dell’elaborazione e della deformazione.

L’analisi e la gestione del pensiero contenute nell’articolo sono state rese possibili tramite il tra gli ingegneri dell’UC San Diego e l’LG Energy Resolution tramite un programma di laboratorio di analisi di frontiera, insieme al finanziamento della US Nationwide Science Basis (NSF).

Le sfide di ingegneria e scalabilità restano

I driver di questo testo sono gli ultimi sviluppi scientifici che hanno creato percorsi per batterie completamente allo stato solido con densità di energia considerevolmente maggiori rispetto alle batterie standard agli ioni di litio. Alcuni di questi progressi comprendono elettrodi a catodo secco spessi, oltre all’uso di leghe puramente metalliche o anodi metallici alcalini. Con questi e i progressi associati, le enormi sfide rimanenti riguardano l’ingegneria e la scalabilità, ciascuna attraverso la realizzazione delle batterie stesse in componenti di tipo sufficientemente gigante e la produzione di queste batterie su scala gigante.

Le tre aree in cui le sfide ingegneristiche dovrebbero essere risolte come un modo per fare enormi passi avanti verso il successo del cliente delle batterie a stato solido sono evidenziate come precursori, elaborazione e tensione.

Precursori di elettroliti forti

Affinché le batterie a stato solido possano competere nei mercati dei clienti, dovrebbero essere aggressive in termini di prezzo ($ per kWh). Uno dei tanti colli di bottiglia a questo è , che sono un know-how chiave per abilitare le batterie allo stato solido. Attualmente, i prezzi degli elettroliti forti per chilogrammo sono due ordini di grandezza maggiori degli elettroliti liquidi.

Due fattori chiave dell’eccessivo valore degli elettroliti forti sono: 1) catene di fornitura immature per i precursori; e un paio di) una mancanza di informazioni su strategie di sintesi scalabili per elettroliti forti.

Passati i prezzi dei materiali crudi, gli autori della prospettiva Joule parlano inoltre di una forte sintesi di elettroliti e di fasi di condizionamento. Rivelano che con la corretta ottimizzazione e la gestione di circostanze in ambienti asciutti, il tempo e le risorse necessarie per fornire questi materiali potrebbero essere notevolmente ridotti, garantendo al contempo che siano all’altezza delle specifiche.

in lavorazione

La maggior parte del lavoro svolto in questo momento su batterie a stato solido continua a essere completato manualmente. Gli strumenti e l’infrastruttura per aiutare l’elaborazione scalabile e l’integrazione di elettroliti forti negli strati compositi richiesti all’interno della batteria non esistono, ma esistono. In alternativa, è necessaria una personalizzazione intensiva per adattarsi a ogni corso.

Per superare questo, gli ingegneri che hanno scritto la nuova prospettiva in Joule hanno progettato processi per intraprendere apparecchiature compatibili con gli ioni di litio all’interno della produzione di batterie a stato solido. In un caso notevole all’interno dell’articolo, è stato dimostrato l’impilamento a Z di elettroliti ed elettrodi forti. L’impilamento a Z è un metodo standard utilizzato nelle batterie agli ioni di litio, ma non è mai considerato fattibile in tutte le batterie a stato solido prima di.

Sforzo

A causa della forte natura delle forniture all’interno delle sostanze chimiche utilizzate nelle batterie allo stato solido, lo scarso contatto alle interfacce viene solitamente compensato facendo uso di un’eccessiva sollecitazione della pila sulla batteria. Queste necessità di sollecitazione eccessiva dello stack a volte sono in parte critiche quando si discute dell’uso di batterie completamente allo stato solido nelle automobili elettriche. Gli autori sottolineano un’estrema mancanza di comprensione dei componenti che determinano la sollecitazione dello stack sul modulo da imballare, oltre alle sue implicazioni sulle perdite di efficacia della densità di energia.

Per lavorare per gestire queste lacune nelle informazioni, gli autori condividono questioni chiave per la progettazione di moduli batteria a stato solido. Sottolineano che, oltre al particolare valore della sollecitazione su cui il gruppo di batterie ha in gran parte preso di mira, è necessario prendere in considerazione anche l’uniformità della sollecitazione e il modo in cui la sollecitazione potrebbe essere mantenuta mentre la batteria è in funzione.

Cosa succede dopo?

Le sfide ingegneristiche in tutte le classi di precursori, elaborazione e deformazione sono, senza dubbio, scoraggianti. Questo è molto vero all’interno degli ambienti di analisi del college.

L’analisi della batteria nelle università è solitamente mirata alla scoperta e all’uso innovativo delle forniture su piccola scala. Questo tipo di analisi in genere non incarna le fonti che volevano ridimensionare le scoperte in modo che fossero prontamente correlate per il passaggio al commercio. Inoltre, gli autori sottolineano che le attuali tecniche di analisi educativa in genere presentano incentivi limitati per gli scienziati universitari per colmare questo buco. Mentre le società di start-up di batterie in genere cercano di colmare le lacune di scalabilità tra college e commercio, ciò si traduce in vari tipi di sicurezza delle informazioni, portando alla mancanza di informazioni utili ottenute tramite l’applicazione di ingegneria e iterazioni non riuscite.

Su questo e sui metodi associati, l’area della batteria a stato solido si trova attualmente di fronte a un buco di inefficienza in relazione alla risoluzione e alla condivisione delle potenti sfide ingegneristiche che si frappongono all’uso su larga scala di batterie a stato solido in tutti i tipi di industrie.

Gli autori dell’articolo dell’angolo in Joule sostengono che, in relazione a tutti-il divario tra l’analisi universitaria e la produzione su larga scala dovrebbe essere colmato attraverso approcci che non si basino semplicemente sulle start-up.

Una strategia, sostengono gli autori, è quella di sfruttare più da vicino l’infrastruttura di analisi e l’esperienza dei laboratori nazionali statunitensi. In realtà, i laboratori nazionali statunitensi dispongono dell’infrastruttura che aiuterebbe a potenziare ulteriormente l’analisi dalle iniziative su piccola scala realizzate nelle università a iniziative su scala pilota più grandi. Questi tipi di laboratori di medio livello potrebbero essere maggiormente utilizzati per condurre analisi relative a ciascun college e ricercatori commerciali.

Ciò può comportare un’analisi più aperta e dinamica e ecosistemi di innovazione per il miglioramento della batteria a stato solido. In questo tipo di ecosistemi, i ricercatori delle università, i laboratori nazionali statunitensi, le start-up e i giocatori commerciali affermati possono essere maggiormente in grado di trarre profitto dai progressi dell’ingegneria precompetitiva nei precursori, nell’elaborazione e che dovrebbe essere raggiunto per manovrare l’intera area davanti.


Aumenta la durata e la stabilità delle batterie agli ioni di litio a stato solido


Informazioni extra:

Darren HS Tan et al, Scaling up di batterie a stato solido sulfidiche ad alta densità di energia: una prospettiva da laboratorio a pilota, Joule (2022). DOI: 10.1016/j.joule.2022.07.002

Quotazione:
Preparare le basi per il successo della batteria a stato solido (2022, 3 agosto)
recuperato il 3 agosto 2022
da https://techxplore.com/information/2022-08-stage-solid-state-battery-success.html

Questo documento è soggetto a copyright. Al di fuori di qualsiasi onesto trattamento a scopo di ricerca o analisi personale, n
la metà potrebbe anche essere riprodotta senza il permesso scritto. Il materiale contenuto viene offerto esclusivamente per funzioni informative.





Source link

Continue Reading

Ultime notizie

La tecnologia di commutazione graduale di Hillcrest porta a inverter più piccoli e leggeri e a una migliore qualità dell’alimentazione: l’ultima novità nell’energia solare | Energia pulita

Published

on

Hillcrest Soft-Switching Technology Leads to Smaller, Lighter Inverters and Improved Power Quality


Punteggio crediti: CC0 Area Pubblica

I ricercatori del North Carolina State College hanno sviluppato un sistema wi-fi che utilizza trasmettitori e ricevitori radio per stimare l’umidità del suolo nei campi agricoli a diverse profondità in tempo reale, migliorando le attuali scienze applicate che possono essere utilizzate per raccontare le pratiche di irrigazione che ciascuno migliora la resa del raccolto e riduce il consumo di acqua.

“Stima è necessario in quanto può essere utilizzato dai coltivatori per irrigare i loro campi in modo più efficace, irrigando esclusivamente i campi quando e dove è necessaria l’acqua”, afferma Usman Mahmood Khan, primo scrittore di un documento sul lavoro e un dottorato di ricerca . allievo presso NC State. “Questo ciascuno conserva e aiuta questioni come le buone scienze applicate all’agricoltura, equivalenti ai programmi di irrigazione automatizzati. Inoltre, la conservazione delle fonti d’acqua può anche aiutare a ridurre come risultato di molta meno energia viene utilizzata per pompare l’acqua attraverso il sistema di irrigazione”.

La nuovissima esperienza, denominata Contactless Moisture Estimation (CoMEt), non richiede sensori interrati. In alternativa, CoMEt valuta l’umidità del suolo utilizzando una cosa denominata “parte”, che è un attributo delle onde radio che è influenzato dalla lunghezza d’onda delle onde radio e dallo spazio tra il trasmettitore dell’onda radio e il ricevitore dell’onda.

Gli indicatori Wi-Fi sono onde radio e il mezzo su cui questi indicatori stanno viaggiando influisce sulla lunghezza d’onda di queste onde radio. Quando il segno viaggia attraverso un mezzo come l’aria, può avere una lunghezza d’onda selezionata. Tuttavia, quando il segno viaggia attraverso un mezzo distinto, equivalente al suolo, la sua lunghezza d’onda cambia.

“Sappiamo tutti che questi spostamenti di parti sono ulteriormente influenzati dalla quantità di acqua all’interno del suolo. Se sappiamo tutti fino a che punto ha viaggiato il segno e misuriamo come è cambiata la lunghezza d’onda di un segno Wi-Fi, siamo in grado di decidere lo spostamento parziale del segno”, afferma Khan. “Questo, a sua volta, ci permette di stimare la quantità di acqua all’interno del suolo”.

CoMEt dipende da un gadget wi-fi fuori terra che trasmette le onde radio nel terreno. Una parte delle onde radio passa attraverso il suolo prima di essere riflessa di nuovo nell’aria, dove il dispositivo wi-fi può ottenere il segnale e misurare lo spostamento della parte. Il sistema consente ai clienti di valutare l’umidità del suolo a diverse profondità aumentando la capacità del segno trasmesso: più il segnale è estremamente efficace, più profonda è la valutazione.

“Questo corso ci consente di valutare l’umidità del suolo a diverse profondità utilizzando un unico segno, senza utilizzare alcun sensore all’interno del suolo o in contatto con il “, afferma Muhammad Shahzad, coautore del documento e professore affiliato di scienze informatiche presso l’NC State. “Per esempio, abbiamo dimostrato in prove sperimentali che se utilizziamo un cartello altamente efficace e sufficiente a penetrare nel terreno per 38 centimetri, siamo in grado di valutare come la parte del cartello si è modificata sul pavimento grado di suolo, 38 centimetri sotto il pavimento, e ad un livello intermedio tra questi due.

Ciò è possibile perché il gadget CoMEt comprende un certo numero di antenne, che gli consentono di catturare una grande quantità di conoscenza dalle onde radio che “rimbalzano” fuori dal suolo. Le misurazioni raccolte dalla suite di antenne del gadget vengono quindi inserite in un algoritmo che può decidere ogni modifica all’interno della lunghezza d’onda del segno e la profondità del segnale nel suolo. Ciò consente al gadget CoMEt di valutare con precisione il cambio di parte del segnale, che a sua volta offre ai clienti una stima dell’umidità del suolo per le relative profondità.

“È necessario stimare l’umidità del suolo a diverse profondità, poiché gli agricoltori in genere vogliono prendersi cura di determinati intervalli di umidità a profondità completamente diverse a seconda del raccolto e del luogo in cui si trovano all’interno del ciclo colturale”, Khan spiega.

“Prevediamo che CoMEt potrebbe essere utilizzato in diversi metodi”, afferma Shahzad. “I coltivatori potrebbero trasferire manualmente il gadget CoMEt per misurare l’umidità del suolo in vari fattori all’interno della disciplina; possono utilizzare CoMEt insieme a un drone azionato a mano per valutare l’umidità del suolo; oppure possono utilizzare CoMEt con un drone automatico che fa volare un campione delineato sul settore”.

Le scienze applicate che possono essere attualmente utilizzate dai coltivatori per misurare l’umidità del suolo dipendono dai sensori interrati. Tuttavia, questo metodo richiede agli agricoltori di inserire una serie di sensori attraverso la disciplina con lo scopo di cogliere le gamme di umidità, poiché le gamme di umidità fluttuano a causa delle variazioni nel drenaggio, della vicinanza ai ceppi di irrigazione e così via. Per i campi giganti, i coltivatori vogliono molti sensori e questo diventerà costoso.

“Prevediamo che potrebbe essere fattibile fabbricare unità CoMEt per circa la stessa quantità di denaro di un sensore da terra corretto”, afferma Khan. “Tuttavia, nel luogo in cui un coltivatore vorrebbe solo un gadget CoMEt, deve acquistare solo pochi sensori interrati per raccogliere la stessa quantità di conoscenze sull’umidità del suolo. In breve, ci aspettiamo che CoMEt possa essere notevolmente più economico.

“Inoltre, la configurazione e la manutenzione dei sensori interrati richiedono tempo e sono scomodi. E CoMEt non richiede nessuno dei due.

“A questo livello, siamo alla ricerca di compagni commerciali per scoprire come possiamo mettere questa esperienza nelle dita dei coltivatori che avranno la capacità di farne uso”, afferma Shahzad.

Il documento, “Estimating Soil Moisture using RF Indicators”, sarà presentato in occasione della ventottesima Convenzione mondiale annuale sull’informatica e la rete (ACM MobiCom), che si terrà dal 17 al 21 ottobre a Sydney, in Australia.


Gli agricoltori possono risparmiare acqua con le tecnologie wireless, ma ci sono sfide, come la trasmissione di dati attraverso il fango


Informazioni extra:

Usman Mahmood Khan et al, Estimating Soil Moisture using RF Indicators, Atti ACM MobiCom (2022). DOI: 10.1145/3495243.3517025

Convenzione: www.sigmobile.org/mobicom/2022/

Quotazione:
La tecnologia Wi-Fi misura l’umidità del suolo a diverse profondità in tempo reale (2022, 17 agosto)
recuperato il 17 agosto 2022
da https://techxplore.com/information/2022-08-wireless-tech-soil-moisture-multiple.html

Questo documento è soggetto a copyright. Al di fuori di qualsiasi transazione veritiera a fini di indagine o analisi personale, n
la metà potrebbe anche essere riprodotta senza il permesso scritto. Il materiale di contenuto viene offerto esclusivamente per funzioni informative.





Source link

Continue Reading

Ultime notizie

Clearway inaugura il primo impianto di accumulo solare su larga scala dell’isola hawaiana – L’ultimo in energia solare | Energia pulita

Published

on

Clearway inaugurates Hawaiian island’s first large-scale solar-plus-storage plant


Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha firmato ieri l’Inflation Discount Act, portando con sé incentivi fiscali e diverse misure ampiamente previste aumentare notevolmente le prospettive di accumulo di energia distribuzione.

“L’Inflation Discount Act investe 369 miliardi di dollari per adottare essenzialmente la mozione più aggressiva mai, mai, mai, mai, nell’affrontare il disastro meteorologico locale e rafforzare la nostra sicurezza finanziaria e energetica”, disse Biden.

Le leggi sono state preparate per la firma di Biden a un ritmo che ha richiesto molti bruscamente, dall’annuncio dei compromessi raggiunti da Il senatore del West Virginia Joe Manchin e il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer alla fine di luglio, al suo passaggio veloce al Senato e poi la Camera dei Deputati in poco più di quindici giorni.

Il suo finanziamento per la sicurezza energetica e la mitigazione del cambiamento climatico locale mira a uno sconto del 40% sulle gamme di benzina a effetto serra (GHG) entro il 2030, supportando le auto elettriche (EV), l’efficienza energetica e costruendo elettrificazione, vento, fotovoltaico {solare}, idrogeno verde, accumulo di batterie e diverse scienze applicate.

Più immediatamente correlato al commercio di stoccaggio di energia a valle è l’introduzione di un punteggio di credito d’imposta (ITC) di finanziamento per lo stoccaggio di energia autonomo. Ciò potrebbe far diminuire il prezzo del capitale degli apparati di circa il 30%, anche se al di sotto di alcune situazioni prevalenti saranno probabilmente approssimativamente basate, ad esempio, sull’uso del lavoro sindacale autoctono.

Inoltre svincola i costruttori dal perseguire a percentuale sproporzionatamente alta di progetti ibridi solari-più-accumulo, poiché prima dell’atto, le batterie erano idonee per l’ITC, a condizione tuttavia che si caricassero immediatamente dal {solare} per almeno il 70% del funzionamento annuo. Il commercio ha condotto una campagna per l’ITC autonomo per alcuni anni.

Per le catene del valore delle batterie e del sistema di accumulo di energia a monte, ci sono ulteriori incentivi fiscali per l’ubicazione della produzione negli Stati Uniti, così come per i produttori di ingranaggi fotovoltaici eolici e {solari} che forniscono parti o producono i loro prodotti a livello nazionale.

Ci sono ulteriori estensioni di 10 anni per gli attuali ITC eolici e {solari} insieme a crediti d’imposta sulla produzione di energia pulita (PTC) nuovi o prolungati e l’ITC per {solare} sale dal 26% al 30%, mentre l’ITC di stoccaggio autonomo può essere in vigore anche per il decennio successivo.

Ci sono inoltre disposizioni che raggruppano installazioni {solari} in cui almeno il 50% degli acquirenti che risiedono in comunità con guadagni medio-bassi possono prevalere su un ulteriore 20% di ITC e un ulteriore 10% di ITC per attività costruite con almeno il 40% contenuti per la casa, raggiungendo la soglia del 55% nel 2027.

I prezzi di interconnessione sono inoltre inclusi nei prezzi di impresa idonei per ITC.

Gli incentivi diminuiranno di piccoli incrementi ogni due anni, tuttavia potrebbero benissimo essere ulteriormente prolungati se di solito non si ottengono riduzioni mirate delle emissioni in quel lasso di tempo.

Come prevedibile, molte società e commentatori in tutto il settore hanno avuto molto da dire sull’atto che si è trasformato in legislazione con un tratto di penna di Biden. Di seguito sono elencati alcuni dei loro feedback:

Affiliazione americana di energia libera

Affiliazione commerciale nazionale che rappresenta le società energetiche chiare, poiché gli ultimi 12 mesi si sono fuse con l’affiliazione nazionale di stoccaggio dell’energia

“Questo fa per il cambiamento climatico locale e libera energia ciò che la creazione di Social Safety ha fatto per i residenti anziani d’America. Questa legislazione metterà centinaia di migliaia di persone in più al lavoro, garantirà che l’energia domestica chiara, rinnovabile e affidabile stia alimentando ogni casa americana e farà risparmiare denaro ai clienti americani.

Per il nostro commercio, è l’inizio di un intervallo di certezza normativa che è in grado di triplicare le dimensioni del commercio di energia pulita degli Stati Uniti e generare oltre 900 miliardi di dollari in esercizio finanziario attraverso lo sviluppo di recenti compiti di energia pulita”, Heather Zichal, AMMINISTRATORE DELEGATO.

Stem Inc

Fornitore di opzioni di storage autonomo e solare plus storage per segmenti di mercato commerciali e industriali dietro il contatore (C&I) e distribuiti front-of-meter

“… consideriamo gli investimenti in energia pulita attraverso l’Inflation Discount Act come trasformativi per la nostra nazione, il commercio energetico e la nostra azienda mentre procediamo per accelerare la chiara transizione energetica.

Per i clienti che implementano l’accumulo di energia e il {solare}, essenzialmente i componenti più vitali della fattura sono il credito d’imposta per il finanziamento e la produzione di energia elettrica libera. Prevediamo che questi incentivi aumenteranno la certezza del finanziamento e renderanno l’adozione a prezzi più ragionevoli nei mercati energetici attuali e nuovi”, John Carrington, CEO

Consiglio LDES

Affiliazione commerciale che rappresenta fornitori di competenze e enormi utenti finali per l’accumulo di energia a lunga durata (LDES)

“L’approvazione della storica Legge sugli sconti sull’inflazione è una vittoria fondamentale per le scienze applicate di stoccaggio dell’energia a lunga durata. Questo atto storico consente all’accumulo di energia di accelerare fino alla dimensione che vorremmo livellando la partecipazione alla disciplina per ogni tipo di accumulo. LDES migliora l’affidabilità, la resilienza e l’adattabilità della rete rispetto a fonti di energia rinnovabile come l’eolico e il {solare} e ha l’alimentazione autonoma [sic] e contribuire a un’elevata stabilità della griglia”, Julia Souder, direttrice del governo.

Energia Stryten

Fornitore statunitense di opzioni per batterie a flusso redox al vanadio (VRFB).

“Stryten Energy accoglie favorevolmente il credito d’imposta a lungo termine e autonomo di questa legge per il finanziamento dell’accumulo di energia e la sua pista decennale, che è in grado di aiutare i nostri potenziali clienti a incorporare lo stoccaggio di energia a media e lunga durata simile alle batterie VFRB nelle loro operazioni in modo più economico rispetto a prima di .

Sfruttare l’esperienza del VFRB domestico e le diverse opzioni di stoccaggio dell’energia a lungo termine consentirà un ingresso affidabile per lavare l’energia e aiuterà gli Stati Uniti a ottenere sicurezza energetica perché passano a un chiaro sistema economico energetico”, Tim Vargo, CEO.

KORE Energia

Produttore di celle di batteria, rack e tecniche complete, al servizio dei settori dei sistemi di accumulo di energia (ESS) e delle infrastrutture per la mobilità elettrica

“Le chiare disposizioni sull’energia all’interno della legge danno la priorità al ridimensionamento dell’ecosistema energetico domestico, rinnovando il nostro accordo con la produzione e la produzione di materiali crudi e catalizzando la maturazione della catena di fornitura domestica della nazione. Dovrebbe collocare i fornitori domestici per soddisfare le richieste di decarbonizzazione nei settori dell’energia e dei trasporti.

In qualità di produttore di celle di batterie agli ioni di litio che costruisce una gigafactory esterna a Phoenix, siamo pronti ad accelerare l’espansione di una catena di fornitura di batterie end-to-end fornendo IP americano costruito da personale americano con forniture riciclabili nordamericane per la mobilità elettrica e l’energia opzioni di accumulo di energia.

In qualità di associati a fornitori, clienti finali e riciclatori, siamo molto entusiasti che la legge amplierà l’accesso ai ruoli desiderati per comprendere questi obiettivi e possa ampliare rapidamente i vantaggi che l’elettrificazione alla moda e l’accumulo di energia forniscono al nostro sistema economico, ai nostri potenziali clienti e comunità”, Lyndsay Gorrill, CEO.

Affiliazione mondiale allo zinco

Affiliazione commerciale che rappresenta la produzione di zinco e le società associate, insieme a un gruppo commerciale sussidiario, Zinc Battery Initiative

“La Worldwide Zinc Affiliation (IZA) plaude all’approvazione dell’Inflation Discount Act del 2022 per aver portato focus e finanziamenti vitali all’area cleantech. Queste leggi meteorologiche locali senza precedenti promuoveranno la produzione di minerali vitali necessari per le batterie oltre alla produzione e all’acquisto di accumulatori di energia, simili alle batterie ricaricabili allo zinco. I membri di IZA sono orgogliosi di offrire scelte protette e sostenibili per le industrie di accumulo di energia, una parte necessaria della chiara transizione energetica”, Andrew Green, direttore del governo.

Medio per l’energia sostenibile

Gruppo no-profit di energia pulita a livello nazionale

“Questi crediti d’imposta e incentivi stimoleranno una produzione elevata e l’adozione di scienze applicate non inquinate da parte di tutti gli individui, insieme a individui con redditi bassi e medi e comunità che hanno subito il peso maggiore dell’inquinamento atmosferico. Stiamo investendo in opzioni meteorologiche locali, insieme a case completamente elettriche ad alta efficienza energetica; tetto {solare}; accumulo di energia; e auto elettriche”, Lawrence Goldenhersh, presidente.

Howden

Fornitore di aria e benzina mission-critical che si occupa di merci

“Il vantaggioso credito d’imposta, fino a 3 dollari USA/kg per 10 anni, renderà l’H2 rinnovabile prodotto negli Stati Uniti il ​​tipo di idrogeno più conveniente sulla terra.

“Non c’è dubbio che questo passo accelererà i progressi nel mercato mondiale dell’idrogeno, e le sedi e le organizzazioni sempre più internazionali inizieranno ora ad affrettare i loro piani per diventare i principali giocatori in questo settore in crescita”, Salah Mahdy, direttore mondiale di idrogeno rinnovabile.

Nessun dubbio, ci sarà molto altro da osservare su questo argomento…



Source link

Continue Reading

Ultime notizie

La sua promessa sul clima si basa fortemente sulla cattura del carbonio, il che significa migliaia di miglia di gasdotti – L’ultimo nel settore dell’energia solare | Energia pulita

Published

on

New EPA air rule could cost $1.1b to implement


I sostenitori che lavorano per influenzare i trasporti nelle comunità disinvestite di Chicago affermano che le nuove polizze assicurative statali e federali daranno loro un aumento tanto necessario.

BIPOC e diverse comunità di giustizia ambientale hanno storicamente sopportato l’onere a doppia faccia del disinvestimento e dell’impressione disparata di danno ambientale. A Chicago, queste comunità sono in gran parte concentrate sui lati sud e ovest della città.

Tuttavia, organizzazioni come il Iniziativa di tariffazione comunitaria pilota, finanziato da un premio Keeling Curve Prize for World Warming Mitigation, stanno lavorando al trattamento la mancanza di colonnine pubbliche di ricarica all’aperto del centro della città e dei prosperi quartieri White sull’aspetto nord e lungo il lago Michigan.

A tal fine, Group Charging Initiative collabora con lo sviluppatore di app di programmi software di ricarica peer-to-peer di proprietà di una donna EVMatchinsieme alle società autoctone, per installare stazioni di ricarica nelle comunità BIPOC e in diversi deserti di ricarica all’interno e attraverso la metropoli.

Il gruppo ha installato una stazione di ricarica per auto elettriche basata sulla comunità con due caricabatterie Stage 2 a Pianta Chicago nell’ottobre 2021 utilizzando i fornitori di due società native di proprietà dei neri — AMB Energie Rinnovabilidi proprietà di Arthur Burton, e W. Terry Electric LLCdi proprietà di Wendell Terry.

Plant Chicago è un coltivatore acquaponico senza scopo di lucro situato a Again of the Yards, un quartiere prevalentemente Latinx nella parte sud-ovest di Chicago. Il caricabatterie potrebbe essere prenotato dai residenti del quartiere sui loro gadget cellulari tramite l’app EVMatch.

“Questa è probabilmente una delle opzioni più grandi; non la risposta, tuttavia è una [solution]”, ha affermato Vanessa Perkins, uno dei tanti organizzatori della Group Charging Initiative. “L’elettrificazione è probabilmente uno dei metodi più grandi che siamo in grado di ridurre gli impatti e le emissioni dei cambiamenti climatici locali”.

Aumento tempestivo

Il passaggio ultimo anno del Legge sul clima e sui lavori equi dell’Illinois è stato particolarmente tempestivo per rafforzare la missione della Group Charging Initiative. Leggi proprio come il Local weather and Equitable Jobs Act e la nuova emanazione Legge sulla riduzione dell’inflazione fornisce slancio per iniziative proprio come la Group Charging Initiative.

Allo stesso modo, il recentemente istituito Programma di sconti per veicoli elettrici dell’Illinois fornisce ogni incentivo e denaro per le persone che sono forse inclini a comprare un’auto elettrica ma che sono rimandate dai loro prezzi iniziali eccessivi. A partire dal 1 luglio, i residenti dell’Illinois che acquistano auto completamente elettriche nuove o usate, a parte le biciclette elettriche, da un fornitore autorizzato dell’Illinois hanno diritto a sconti fino a $ 4.000. Gli acquirenti di biciclette completamente elettriche più recenti o usate hanno diritto a uno sconto massimo di $ 1.500.

Nello stesso momento, il gruppo non è pronto per il Local weather and Equitable Jobs Act o leggi diverse per prendere pieno potere prima del trasferimento in anticipo, ha detto Perkins.

“In risposta alla scienza, ora abbiamo una linea temporale per affrontare i cambiamenti climatici locali e la nostra alta qualità dell’aria ora non è salutare, capisci? Questo è fare un passo nella direzione di quel punto limite”, ha detto Perkins. “E quindi, incoraggerei semplicemente le persone che si ritrovano a pensare, ‘Oh, in effetti, tra un po’ verremo rimborsati per l’infrastruttura dei veicoli elettrici’: personalmente mi sento davvero come se fossimo fuori tempo”.

Lo stabilimento di Chicago desiderava disperatamente sfruttare al massimo l’opportunità di apportare un cambiamento desiderato che non sarebbe stato immediatamente imminente.

“Per noi dello stabilimento di Chicago, questo era un tipo di, non voglio dire un obiettivo secondario, tuttavia era senza dubbio un obiettivo a lungo termine per noi avere un caricabatterie in un momento non specificato in futuro, prima o poi ”, ha affermato Eric Weber, specialista in operazioni di sistema economico rotondo. “E in realtà è stato semplicemente fantastico che ci sia caduto in grembo in un modo in cui siamo stati in grado di implementarlo molto prima di quanto avessimo mai notato una necessità”.

Desiderio urgente

La necessità di elettrificazione si è rivelata più urgente ultimamente con l’elevata varietà di auto in circolazione, in risposta a Elizabeth Kocs, Ph.D.un assistente professore aggiunto presso il College of Illinois Chicago School of Engineering.

“Dal 2015 al 2019, le emissioni di combustibili serra della tecnologia dell’energia elettrica rispetto al settore dei trasporti hanno cambiato posizione”, ha affermato Kócs. “La nostra tecnologia per l’energia elettrica è diventata più pulita, tuttavia il nostro settore dei trasporti è diventato più sporco. Non che diventasse più sporco, tuttavia ce n’era semplicemente di più. I trasporti extra, dovuti a autovetture extra, merci extra, consegne extra, viaggi extra, in pochi anni hanno reso il trasporto probabilmente il settore più inquinante negli Stati Uniti”.

In risposta ad a studi recenti, i quartieri industriali della città come Little Village, un altro quartiere prevalentemente Latinx nella parte sud-ovest della città, sono soggetti a una serie di aria di qualità tra le peggiori della metropoli. Little Village è stato al centro dell’attuale controversia derivante dal demolizione fallita della centrale a carbone di Crawford e il posizionamento di un gigantesco magazzino Goal, che i critici sostengono che aggraverebbe anche la scarsa qualità dell’aria nel vicinato.

I rischi derivanti dalle emissioni di gas di scarico sono stati ulteriormente esacerbati dalla pandemia di coronavirus, in risposta a un Harvard College del 2020 studia, che collegava maggiori accuse di morte per COVID-19 ad aree colpite da livelli eccessivi di inquinamento atmosferico. L’alta qualità dell’aria in Again of the Yards non va bene in entrambi i casi, a causa della sua vicinanza a Little Village, in risposta a Perkins.

‘Impatto riverberante’

Gli incentivi che rendono le auto elettriche più economiche possono avere un impatto a catena sul miglioramento dei risultati in termini di benessere per il BIPOC e le comunità di giustizia ambientale poiché le auto a gas vengono sostituite da quelle elettriche, in risposta a Terry Travis, co-fondatore e CEO di EV Hybrid Noire. Il gruppo con sede ad Atlanta si dedica alla vendita di automobili elettriche tra i conducenti neri e latini.

“Nel caso in cui elettrizzi il tuo problema di trasporto, ha un impatto riverberante”, ha detto Travis. “Uno dei tanti problemi che possono essere molto ovvi, e la logica per cui diamo la priorità alle comunità nere e latine, è la verità che queste sono le comunità che possono essere colpite dal primo al peggiore. Quindi, se consideri la verità che un piccolo afroamericano nella metropolitana di Chicago, che abita in un centro cittadino e abita in comunità svantaggiate, è 10 casi in più incline a morire di asma bronchiale [or] malattie respiratorie rispetto alle loro controparti bianche – questo è il motivo per cui non possiamo aspettare questo.

“Per le nostre comunità, per le comunità nere e marroni, è una questione di vita. E quindi, dobbiamo elettrificare tutti i segmenti del settore dei trasporti perché è il maggior contributore alle emissioni di carbonio”.

L’inserimento di auto elettriche all’interno del reddito monetario della classe operaia e delle famiglie migliorerà anche la loro alta qualità di vita di base, rendendo più semplice andare al lavoro, acquistare generi alimentari e viaggiare per soddisfare esigenze diverse – per non sottolineare il tempo libero e la vita sociale, in risposta a Neda Deylamiun proprietario di veicoli elettrici che ha fondato un gruppo denominato Chicago Electric Autos.

Deylami ha notato presto le disparità tra le esperienze dei residenti all’interno del quartiere della classe operaia nel luogo in cui è cresciuta rispetto a quelle degli studenti dei college bianchi che risiedono in altre zone prospere della città.

“Mia madre e mio padre sono stati immigrati dall’Iran. Il quartiere in cui vivevo è prevalentemente composto da immigrati e rifugiati diversi”, ha detto Deylami. “[When later] Andrei al liceo e alla facoltà, [I learned] quanto fosse segregata Chicago. Non sapevo che, per esempio, ci fossero stati così tanti bianchi a Chicago. Credevo che tutti fossero immigrati come me, perché tutti i miei amici avevano madre e padre internazionali.

“Il mio liceo era a 3 miglia da casa mia e mi ci sono voluti 45 minuti per arrivarci [by bus]. Tuttavia, molti dei miei amici che avevano madre e padre che potevano lasciarli o avevano automobili e sono stati in grado di guidare fino al liceo hanno avuto tempi molto più semplici. Credo che ciò abbia anche influenzato il modo in cui ho notato la facoltà perché ho dormito molto meno. Avevo molto meno tempo per controllare e lavoravo anche dopo la facoltà. Ha semplicemente inquadrato gran parte del mio modo di vivere”.

‘Cambiamento di paradigma’

Iniziative, proprio come la stazione di ricarica per veicoli elettrici presso lo stabilimento di Chicago, sono progettate per offrire crescita finanziaria e vantaggi sociali nativi attraverso la costruzione di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici di proprietà della comunità, insieme alla riduzione delle emissioni dei veicoli con l’elevato adattamento delle auto elettriche. Lo stabilimento di Chicago desiderava disperatamente salire a bordo con l’allestimento.

“La nostra fantasia e preveggenza è che immaginiamo un cambio di paradigma nella produzione, nei consumi e negli sprechi spinti sul palcoscenico nativo, producendo equità e un’alternativa finanziaria per tutti i residenti”, ha affermato Jonathan Pereira, direttore del governo di Plant Chicago. “Quindi, siamo molto mirati a garantire che, mentre passiamo dall’estrazione infinita verso le energie rinnovabili, sradicandoci dal consumo di gas fossile, ci sia un ingresso e una conseguenza equa”.

Stacey McIlvaine, elettricista e installatore {solare} autorizzato che lavora con W. Terry Electric, è felice della transizione.

“Ogni volta che hai una selezione extra tra cui scegliere, diventa extra poco costoso, e non appena l’infrastruttura è lì, è molto più ottimista per chiunque saltare su un’automobile elettrica di quanto non faccia un’automobile a benzina”, ha detto McIlvaine. “Personalmente suppongo che accadrà e alla fine non hai ricevuto alcuna auto a carburante. Saranno come oggetti da collezione”.

Opzioni guidate dal gruppo

Le iniziative di sostenibilità e resilienza sono regolarmente commercializzati come enclavi di lusso o avviato con poco o nessun input dalle voci BIPOC. Installazioni, proprio come la stazione di ricarica per veicoli elettrici dello stabilimento di Chicago, possono collegare la crescita finanziaria e i vantaggi sociali nativi derivanti dalla costruzione di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici di proprietà della comunità.

C’è inoltre la necessità di assicurarsi che i finanziamenti federali siano mirati ai desideri delle comunità, piuttosto che a approccio dall ‘alto verso il basso ciò otterrà una stampa favorevole, tuttavia fornisce poco o nessun profitto preciso ai residenti colpiti. Organizzazioni proprio come la Group Charging Initiative si dedicano a una strategia basata sulla comunità, che è il metodo appropriato per seguire il corso, in risposta a Kócs, il professore del College of Illinois di Chicago.

“Una volta presa in considerazione la sostenibilità, una volta presa in considerazione la crescita finanziaria, una volta presa in considerazione le semplici transizioni, queste sono tutte le basi per crearla”, ha affermato Kócs. “Ed è un corso esteso di. Non è una cosa che accade in un solo giorno. Tuttavia è uno dei luoghi in cui lo stabilimento di Chicago ha dimostrato progressi su questa casa, ciascuno da una prospettiva finanziaria, una prospettiva di crescita del quartiere e inoltre da una prospettiva ambientale. Credo che la loro strategia sia interna che esterna sia stata quella che può essere utilizzata per esempio… [for] diverse aree che prendono il manichino e lo traducono in un contesto unico in modo altrettanto efficace”.



Source link

Continue Reading

Trending