Connect with us

Published

on


I piani dell’Australia per superare la sua rete energetica tesa stanno operando in proteste di quartiere che minacciano di investimenti lenti negli impianti eolici e {solari} volevano cambiare la tecnologia energetica a carbone in pensione nei successivi 25 anni.

Il commercio vuole aumentare la consapevolezza dei vantaggi per le comunità, darti incentivi per incoraggiare il miglioramento del backup per le energie rinnovabili e accelerare le attività per battere l’aumento dei prezzi, hanno dichiarato martedì i dirigenti e le autorità di regolamentazione dell’energia.

Le sfide arrivano quando l’Australia subisce un’influenza e la crisi della benzina attribuibile alle interruzioni di energia alimentate a carbone e il carbone fornisce problemi che hanno evidenziato la necessità di una transizione più veloce ma meticolosamente gestita verso un’energia più pulita.

Le nuove autorità del lavoro della nazione prevedono di fornire 20 miliardi di dollari australiani (14,4 miliardi di dollari) in finanziamenti a basso costo per liberare ulteriori 58 miliardi di dollari australiani in finanziamenti non pubblici per costruire 10.000 chilometri di tracce di trasmissione verso aree in cui si trovano i parchi eolici e {solari} in costruzione.

La nuova trasmissione sarà richiesta per i 140 gigawatt (GW) di tecnologia rinnovabile che l’operatore del mercato dell’energia stima che il mercato potrebbe avere entro il 2050, circa 9 volte la capacità rinnovabile disponibile sul mercato in questo momento.

Tuttavia, la prima nuova missione di trasmissione degli ultimi 30 anni – la Western Victoria Transmission Community Challenge – proposta da AusNet, sta attraversando le proteste degli agricoltori.

“Quello che stiamo vedendo è che le comunità indigene sono sconvolte, che le loro considerazioni non sono state ascoltate abbastanza presto”, ha detto Daniel Westerman, capo del governo dell’operatore del mercato energetico australiano, alla convention dell’Australian Energy Week.

Un’altra azienda, Transgrid, nel tentativo di costruire la missione VNI West per rafforzare la trasmissione tra gli stati di Victoria e New South Wales, ha evidenziato la necessità di temporeggiare quelli che dovrebbero essere un certo numero di anni di attività di trasmissione.

“Stiamo entrando in un intervallo di carichi di vincoli di fornitura di manodopera e forniture”, ha dichiarato Brett Redman, capo del governo transgrid.

“Fino a quando non saremo costruiti, i carichi di queste energie rinnovabili su scala di rete non possono essere costruiti”.

Un altro ostacolo principale è il lento processo di approvazione delle attività di trasmissione, durante il quale le autorità di regolamentazione decidono se una missione deve andare avanti o meno e il modo in cui gran parte dei suoi prezzi verranno consegnati tramite tariffe.

Mentre sono stati proposti numerosi compiti, solo uno, la missione Marinus Hyperlink da 3,5 miliardi di dollari australiani tra l’isola della Tasmania e la terraferma, ha ottenuto l’approvazione a questo punto.

Per aumentare di nuovo tutta la nuovissima capacità rinnovabile, 60 GW di cosiddetta capacità di rassodamento, o 3 volte la capacità di backup disponibile sul mercato in questo momento, sono necessari per quando il solare non sta brillando e il vento è semplicemente non soffiando.

Per incoraggiare il miglioramento di tale capacità di rassodamento, le autorità di regolamentazione e il commercio concordano un “mercato delle capacità”, che potrebbe premiare coloro che hanno energia ottenibile per il dispacciamento in qualsiasi momento.

I suggerimenti delle autorità di regolamentazione degli ultimi 12 mesi per un mercato delle capacità hanno urtato l’opposizione di coloro che lo vedono allungare la vita dell’energia da combustibili fossili, attualmente il principale supporto per le energie rinnovabili.

“Un meccanismo di capacità è una parte vitale per garantire che abbiamo acquistato ampi finanziamenti in capacità dispacciabili … per mantenere le luci accese, mantenere bassi i costi e assistere la transizione energetica”, ha dichiarato Clare Savage, presidente dell’autorità australiana per l’regolamentazione dell’energia.

($ 1 = 1,3914 {dollari australiani})

Modifica di Jacqueline Wong



Source link

Continue Reading

Ultime notizie

Generate Capital investe 500 milioni di dollari nello sviluppo solare su scala industriale di Pine Gate – L’ultimo nel settore dell’energia solare | Energia pulita

Published

on

Generate Capital Invests $500 Million in Pine Gate Utility-Scale Solar Development


US {Solar} ha introdotto l’innovativo USS Giveback, i suoi primi giardini {solar} di quartiere con Black Hills Energy a Pueblo, in Colorado. Gli array {solari} di quartiere da due MW e 500 kW serviranno aziende, residenti, comuni e organizzazioni di servizi a reddito medio-basso all’interno del più ampio spazio del Colorado. Come parte della sua dedizione a Black Hills Energy e al quartiere, US {Solar} sta donando $ 100.000 a 10 organizzazioni no-profit e di quartiere autoctone.

“Chiamiamo queste iniziative USS Giveback perché questo è il nostro scopo. Ci dedichiamo di nuovo a donare alle comunità che ospitano i nostri giardini {Solar} offrendo vantaggi diffusi, come queste donazioni, risparmi finanziari sui pagamenti energetici e portando energia extra chiara online alla rete nativa”, ha affermato Reed Richerson, COO degli Stati Uniti {Solar}. “La nostra più grande donazione fino a questo punto andrà a 10 organizzazioni completamente diverse che possono servire le comunità di Pueblo e del Colorado più grandi. Siamo stati entusiasti di condividere queste donazioni nel Concorso del Solstizio della stagione estiva di Pueblo”. I destinatari delle donazioni comprendono college nativi, banche di pasti, organizzazioni di risorse utili per il benessere e società di assistenza abitativa.

I giardini del gruppo {solare} presentano vantaggi olistici per l’atmosfera e il vicinato. US {Solar} adotta l’habitat degli impollinatori e delle praterie con radici profonde autoctone specifiche della regione che ripristina e migliora il benessere del suolo, aumentando al contempo la qualità dell’aria all’interno del quartiere circostante. US {Solar} si sforza di lavorare con distributori e compagni nativi, portando profitti finanziari al quartiere oltre al profitto monetario diretto per gli abbonati. I giardini del gruppo {Solar} portano inoltre aggiornamenti delle infrastrutture vitali alla rete energetica nativa.

US {Solar} sta creando 14 giardini del gruppo {Solar} in Colorado e attualmente sottoscrive questi array per i clienti Colorado Xcel Energy e Black Hills Energy.

I destinatari della donazione comprendono:

CASA di Pueblo: La CASA di Pueblo sostiene i bambini maltrattati e non curati insegnando ai sostenitori dei volontari a parlare e combattere per i giovani.

POSADA di Pueblo: Posada di Pueblo offre alloggi e società di supporto per responsabilizzare i senzatetto e le famiglie nella contea di Pueblo.

Soluzioni per la salute: Le opzioni per il benessere offrono alle aziende sanitarie e comportamentali di benessere la possibilità di consentire ai membri del quartiere di Pueblo Space di risiedere, lavorare e contribuire al quartiere prescelto.

Care and Share Food Bank: Care and Share offre pasti alle dispense dei pasti e ai siti Web di pasti associati in tutto il Colorado meridionale per aumentare l’ingresso a pasti nutrienti e contemporanei in tutta l’area.

Pueblo Community College: Pueblo Group Faculty serve oltre 9.300 studenti universitari e nel 2021 ha lanciato un programma di certificati e coaching {Solar}. Stanno lavorando per aumentare questo programma in campi di energia extra chiari che ricordano i tecnici delle automobili elettriche.

Società di sostegno alle iniziative locali rurali: Rural LISC offre una varietà di aziende, come coaching, assistenza tecnica e assistenza monetaria per affrontare le sfide che le comunità rurali devono affrontare.

Gruppo sanitario del sud-est: Il Southeast Wellbeing Group offre un intervento 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 7 giorni su 7 in caso di catastrofe del benessere comportamentale e offre una strategia integrata per la droga per i membri del quartiere nel sud-est del Colorado.

Servizi per lo sviluppo dell’infanzia Otero – Inizio vantaggio: Little one Improvement Companies Head Begin offre società di formazione precoce, programmi educativi per papà o mamma e partnership di quartiere nell’area di Pueblo.

Distretto scolastico 60 di Pueblo: Pueblo College District 60 serve oltre 15.000 studenti universitari all’interno della metropoli di Pueblo, con un profilo che riflette l’80% degli studiosi che si qualificano gratuitamente e pacchetti pranzo ridotti.

Distretto scolastico 70 della contea di Pueblo: Pueblo County College District 70 educa oltre 8.000 studenti universitari in tutta la contea di Pueblo e cerca di istruire gli studenti universitari per organizzarli con i talenti per interagire con un mondo in rapida evoluzione.

Merce informativo dagli Stati Uniti {Solar}



Source link

Continue Reading

Ultime notizie

Il comitato della Camera della PA approva il disegno di legge che limita le turbine eoliche vicino alle basi militari – L’ultima nel settore dell’energia solare | Energia pulita

Published

on

Swiss wind park ordered to scale back to protect birds


OCEAN CITY – L’avvocato di Metropolis Dorothy McCrosson aveva intenzione di gestire una linea di influenza in tutta la città sulla trentacinquesima strada un venerdì mattina ascoltando il Board of Public Utilities dello stato, sostenendo che ci sono diverse scelte per portare l’energia eolica a riva.

Il consiglio di amministrazione della BPU ha ascoltato le argomentazioni orali in una richiesta per Ocean Wind 1, deliberato come il principale parco eolico offshore su larga scala al largo della costa del New Jersey che dovrebbe alimentare mezzo milione di proprietà.

In primo luogo, l’energia generata dal vento deve arrivare a riva. Come ha affermato l’avvocato Greg Eisenstark, parlando a nome del richiedente, non ci sono clienti energetici nell’oceano.

Ha aggiunto che ci sono poche scelte sensate lungo la costa per trasportare l’energia elettrica dall’oceano alla rete dell’impianto. Come proposto, l’impresa porterebbe energia al precedente impianto BL England sull’istituto finanziario di Nice Egg Harbor Bay a Higher Township, con un altro sito web di atterraggio sull’ex centrale nucleare di Oyster Creek nella contea di Ocean.

Ocean Metropolis non è d’accordo con il piano e ha rifiutato il permesso di attraversare la sua giurisdizione. L’anno scorso, il legislatore statale ha tolto la questione dalle mani del comune, approvando un regolamento che ha consentito al BPU di approvare la richiesta.

Il regolamento ha fatto arrabbiare gli ufficiali di Ocean Metropolis quando è stato accreditato, con i membri del Metropolis Council che lo hanno descritto come una regola democratica prevalente. Parlando con il consiglio di amministrazione della BPU venerdì, McCrosson si è chiesto se la BPU avesse o meno l’autorità per determinare la questione e ha criticato il regolamento in quanto adottato rapidamente ed eccessivamente ampio.

“Elimina i funzionari municipali eletti della struttura per determinare se Ocean Wind, una società non pubblica, potrebbe acquisire o meno i diritti di proprietà municipale all’interno di Ocean Metropolis, in totale disprezzo del desiderio del corpo governativo e dei suoi componenti”, ha affermato, compreso il regolamento non è stato esaminato in atti giudiziari.

Durante l’assemblea tenutasi a distanza venerdì, la BPU ha ascoltato discussioni sull’opportunità o meno di consentire alle tracce della struttura di attraversare il sottosuolo acquistato con fondi tramite il programma statale Green Acres, che generalmente protegge dall’opposizione alla crescita futura.

Eisenstark ha dichiarato che potrebbe incorporare circa mezzo acro di terra protetta da Green Acres, compresi i candidati che avrebbero contribuito con 10 istanze al valore stimato della proprietà al fondo Green Acres.

Non è stata presa alcuna determinazione venerdì. Il presidente della BPU, Joseph Fiordaliso, ha dichiarato che potrebbe venire in una futura assemblea, la cui data deve essere decisa.

McCrosson ha chiesto al consiglio di continuare a decidere qualcosa, o non meno di contemplare vari percorsi. Ne ha indicato un altro che potrebbe far scorrere le tracce della struttura nell’ingresso di Nice Egg Harbor e nell’impianto della struttura a Beesleys Level.

“La spiaggia incontaminata e le zone umide della città non sarebbero state disturbate, le strade non sarebbero state scavate”, ha affermato McCrosson. “Ocean Metropolis porterebbe comunque i risultati estetici di questa impresa, e non importa se le sanzioni potrebbero portare. Tuttavia, l’isola non sarebbe stata deturpata e le azioni degli individui dell’isola non sarebbero state interrotte.

Eisenstark ha dichiarato che il richiedente non vuole fornire il piano più efficace, per quanto abbastanza attuale un piano conveniente per la BPU. Come proposto, il percorso per la strada può essere perforato a circa 60 piedi sotto la riva del mare sulla trentaquattresima Avenue, quindi correre lungo le strade, sistemato come tracce d’acqua o servizi diversi prima di attraversare sotto Criminal Horn Creek per entrare in Higher Township.

“Non appena la costruzione è completata, le tracce ottenute non si vedono. Hai guadagnato non vederli, non li hai sentiti, non hai nemmeno saputo che sono lì “, ha affermato Eisenstark. Più tardi durante l’ascolto, McCrosson ha aggiunto che i residenti non saranno in grado di fiutarli, entrambi, tuttavia, sapranno che sono lì e, se dovesse andare avanti, sarebbero stati posizionati lì senza il consenso dei rappresentanti eletti nativi.

Eisenstark ha dichiarato che Ocean Wind avrebbe negoziato in modo equo un accordo con la città, ma non è riuscito a concludere un accordo. Ha sostenuto che la città ha rifiutato di far parte del metodo in precedenza e ha accusato la McCrosson di presentare prove nelle sue argomentazioni conclusive che avrebbero dovuto essere presentate da testimoni in udienze precedenti.

Ha suggerito che molto di ciò che ha affermato McCrosson deve essere cancellato dal documento, dicendo che era un avvocato, non un’esperta.

La McCrosson ha risposto che molto di ciò che ha introdotto è stato incluso in una bozza prolungata di un’affermazione sull’impatto ambientale, che è stata resa ottenibile solo questa settimana.

In tale affermazione, ha affermato, Ocean Wind presenta piani per gestire una linea di influenza verso il precedente impianto di Oyster Creek, proprio come il percorso rifiutato per la Nice Egg Harbor Inlet.

Ha aggiunto che la città non avrebbe potuto presentare quei dati prima, perché il rapporto era stato reso disponibile solo di recente.

“Ritengo che sia lunga solo una.400 pagine, quindi presumo che tutti abbiano imparato da capo a cappuccio”, disse Fiordaliso impassibile all’ascolto.

Ocean Wind è una partnership a tre tra Ørsted e PSE&G, con un piano per mettere vicino a 100 enormi generatori a circa 15 miglia dalla costa. Il New Jersey ha scelto l’impresa nel 2019. È diventata la principale di una serie di iniziative di energia eolica su larga scala per il nord-est, con l’adiacente Ocean Wind 2 che si sposta ulteriormente attraverso il corso consentito.
Pianifica il nome per i generatori che alimentano le proprietà entro il 2024.

Il governatore Phil Murphy, un sostenitore dell’energia eolica, ha bisogno di un enorme miglioramento nell’uso delle energie rinnovabili nel New Jersey. Cita l’impatto ambientale, insieme al rischio dell’innalzamento dei mari e del riscaldamento delle temperature mentre i combustibili fossili procedono in modo da aggiungere carbonio all’ambiente, ma afferma inoltre che le iniziative implicheranno migliaia di lavori recenti.

La proposta è profondamente impopolare in Ocean Metropolis e in diverse città costiere. Gli oppositori citano l’effetto visibile – i generatori possono essere visti dalla riva del mare come proposto – e allo stesso modo affermano che il piano danneggerà l’ambiente e l’attività di pesca commerciale.

A una serie di fattori attraverso l’ascolto, McCrosson ha suggerito che la proposta avrebbe dovuto affrontare un percorso identico per ottenere le approvazioni per attraversare le aree di proprietà della contea di Cape Could.



Source link

Continue Reading

Ultime notizie

Ocean City continua la battaglia contro il parco eolico offshore – L’ultima novità nell’energia solare | Energia pulita

Published

on

Swiss wind park ordered to scale back to protect birds


Punteggio di credito: Ocean Metropolis continua la battaglia verso i parchi eolici offshore |

Di Donald Wittkowski |

OCNJ Ogni giorno |

24 giugno 2022 |

ocnjdaily.com
~~

Ocean Metropolis ha intensificato il suo combattimento in opposizione a una proposta fattoria di energia eolica oceanica criticando i piani dello sviluppatore della missione di costruire una linea di trasmissione sotterranea che sbarcherà in riva al mare e passerà attraverso la città.

Durante un ascolto basato sul web di venerdì tenuto dal Board of Public Utilities dello stato, l’avvocato principale della città ha accusato Ocean Wind LLC di aver proposto un percorso per la linea di trasmissione alla trentacinquesima Road solo perché sarebbe la scelta meno costosa per l’azienda.

“Sembra che Ocean Wind stia vendendo probabilmente la rotta economicamente più conveniente. È una strategia egoistica al prezzo di Ocean Metropolis”, ha dichiarato l’avvocato di Metropolis Dorothy McCrosson.

Il 2 febbraio, Ocean Wind ha presentato una petizione alla BPU per inserire la linea di trasmissione attraverso Ocean Metropolis per collegare i generatori eolici offshore a una sottostazione successiva alla dismessa BL England Producing Station a Higher Township.

Orsted, l’azienda energetica danese che supervisiona il parco eolico, prevede di far funzionare una linea di trasmissione sotto il fondale marino e di produrre l’energia elettrica a terra attraverso il cavo lungo la trentacinquesima strada in riva al mare. Orsted non ha rivelato pubblicamente quanto costerebbe la linea di trasmissione.

Il cavo della metropolitana viaggerebbe a ovest fino a Bay Avenue, a nord su Bay Avenue fino a Roosevelt Boulevard, a ovest attraverso Peck Bay al Roosevelt Boulevard Bridge, dopodiché proseguirebbe sulla Route 9 fino alla proprietà vicino alla precedente stazione di produzione BL England, in linea con la petizione di Orsted.

Gli ufficiali di Ocean Metropolis sono stati tra i molti più accaniti oppositori della missione del parco eolico, temendo che danneggerà il turismo, i valori reali delle proprietà, l’attività di pesca d’affari, gli uccelli migratori e la vita marina. Sono inoltre spaventati dal fatto che i grandi generatori eolici che attraverseranno Ocean Metropolis a 15 miglia dalla costa creino una macchia visibile se visti da terra.

Aumentando la battaglia con Orsted, McCrosson ha sostenuto attraverso la BPU ascoltando che la linea di trasmissione avrebbe disturbato le aree delicate dal punto di vista ambientale del lungomare e delle zone umide di Ocean Metropolis. Gli ufficiali di Ocean Metropolis hanno bisogno di Ocean Wind come sostituto per gestire la linea di trasmissione attraverso quella che considerano potrebbe essere una rotta molto meno pericolosa che la porterà attraverso la Nice Egg Harbor Inlet.

“L’incapacità di Ocean Wind di considerare anche l’opinione degli ufficiali eletti di Ocean Metropolis, il gruppo interessato, sulla rotta popolare deve essere sorprendente per questo consiglio quando Ocean Wind ha scelte diverse”, ha informato McCrosson i commissari della BPU.

L’avvocato di Ocean Wind, Gregory Eisenstark, ha ripetutamente confuso il fatto che la società ritenga che il percorso proposto lungo la trentacinquesima strada potrebbe essere la scelta più adatta per far funzionare la linea di trasmissione attraverso Ocean Metropolis e avrebbe solo un’influenza minima sui residenti nativi.

“Le parti intere all’interno di Ocean Metropolis saranno probabilmente sotterranee”, ha affermato Eisensstark. “Non appena lo sviluppo è compiuto, le tensioni acquisite non si vedono – non le vedi, le senti, non le senti. In realtà hai imparato a non sapere che sono lì.

In risposta alla proposta di Ocean Metropolis di far funzionare la linea di trasmissione attraverso Nice Egg Harbor Inlet, Eisenstark ha affermato che il piano potrebbe essere irto di sfide ambientali e di sviluppo e interverrebbe inoltre con i visitatori del sito di navigazione all’interno del corso d’acqua.

La BPU sta esaminando la petizione di Ocean Wind per l’approvazione della linea di trasmissione lungo il trentacinquesimo percorso stradale principalmente in base al fatto che il piano sia o meno “abbastanza essenziale” per lo sviluppo del parco eolico offshore. Probabilmente verrà effettuata una chiamata in seguito, tuttavia la BPU non ha annunciato una data.

“Il consiglio prende questa responsabilità in modo molto significativo e si impegna a offrire un corso buono e chiaro”, ha affermato il presidente della BPU Joseph Fiordaliso durante l’ascolto di quasi 90 minuti di venerdì.

McCrosson ha sostenuto che la BPU non ha l’autorità per decidere sulla linea di trasmissione e ha affermato che la controversia dovrebbe in alternativa essere deferita al Workplace of Administrative Regulation del New Jersey.

“La città mette rispettosamente in discussione l’autorità della BPU di prendere in considerazione la petizione di Ocean Wind che cerca l’autorità per acquisire una servitù sulla fragile costa e sulle zone umide della città e sui suoi consensi ambientali”, ha affermato.

Il parco eolico è attualmente in fase di pianificazione e autorizzazione ed è previsto per il completamento entro il 2024. Correrà offshore da Atlantic Metropolis a Stone Harbor, passando per Ocean Metropolis nel corso di. Orsted sta progettando di costruire una missione da 1.100 megawatt che creerà centinaia di posti di lavoro nello sviluppo ed energia in oltre 500.000 case.

Gli ufficiali di Orsted e Ocean Metropolis hanno negoziato a intermittenza negli ultimi tre anni per il parco eolico, tuttavia non sono stati in grado di raggiungere un accordo.

“Purtroppo, gli eventi non sono stati in grado di raggiungere un accordo, ed è per questo che siamo qui immediatamente”, ha dichiarato Eisenstark.

Lo scorso agosto, Ocean Wind ha presentato una richiesta scritta adeguata a Ocean Metropolis in cerca dell’approvazione dei nativi per la missione. Tuttavia, non sono stati in grado di acquisire le servitù necessarie, i consensi e le azioni correlate da Ocean Metropolis, in linea con Orsted.

Il governatore Phil Murphy ha firmato una fattura nel regolamento per gli ultimi 12 mesi consentendo alle iniziative di parchi eolici offshore di ottenere le loro approvazioni normative senza dover sottoporsi ai comuni nativi per il suo consenso.

La conseguenza ha generato rabbia da parte di alcuni ufficiali indigeni in Ocean Metropolis e in diverse città. I membri del Metropolis Council si sono ripetutamente lamentati del fatto che la fattura ha privato Ocean Metropolis del suo diritto a “regola di residenza”.

McCrosson ha sollevato solide obiezioni alla fattura statale, denunciandola come leggi “rapidamente adottate” che pretendono ampiamente di sostituire tutte le diverse linee guida legali, linee guida e regole.

“Elimina i funzionari municipali eletti della struttura per decidere se Ocean Wind, una società personale, possa acquisire o meno i diritti di proprietà municipali all’interno di Ocean Metropolis in totale disprezzo del desiderio del corpo governativo e dei suoi costituenti”, ha affermato McCrosson.

In confutazione, Eisenstark ha affermato che Ocean Metropolis stava tentando di inserire una sequenza di punti nell’ascolto dell’ultimo minuto e che la maggior parte delle “finte obiezioni” di McCrosson alla missione Ocean Wind devono essere cancellate dal documento. Ha affermato che Ocean Wind intende presentare un’opportuna obiezione alla BPU all’affermazione di McCrosson.

“Che avevano la flessibilità per aumentare questi punti mesi fa. Non sono riusciti ad agire e quindi non dovrebbe essere data loro la possibilità di prolungare questa continuazione a causa della loro stessa inazione”, ha dichiarato Eisenstark di Ocean Metropolis.

La McCrosson ha risposto che le sue obiezioni si sono semplicemente ampliate su questioni che erano state precedentemente sollevate da Ocean Metropolis in merito alla missione. Ha inoltre affermato che una serie di problemi della metropoli si sono basati principalmente sulle conclusioni di un’analisi dell’influenza ambientale di 1.400 pagine del parco eolico che è stato lanciato questa settimana dall’Ufficio federale dell’amministrazione dell’energia oceanica.

“BOEM valuterà questa bozza di asserzione sull’impatto ambientale e contemplerà i suggerimenti pubblici mentre lavorano per prendere una decisione residua sul destino della missione entro aprile 2023. Che tu sia favorevole o meno, contrario o indeciso, è il prezzo questo rapporto deve essere insegnato in più “, ha dichiarato venerdì il sindaco Jay Gillian in un annuncio esortando i residenti di Ocean Metropolis a imparare l’esame.

Dati extra sul modo migliore per visualizzare il documento BOEM e per commentare sono sul mercato qui.



Source link

Continue Reading

Trending