Connect with us

Published

on


Punteggio di credito: Shutterstock

Il consumo di energia, indipendentemente dal fatto che riscaldi o meno la casa, guida, raffinazione del petrolio o liquefazione di carburante puro, è addebitabile per round 82% delle emissioni di gas serra dell’Australia.

A meno che l’Australia riduca il suo consumo di energia, il mio recente studio ritiene che sarà quasi inconcepibile che l’energia rinnovabile scambi i combustibili fossili entro il 2050. Questo è ciò che è necessario per raggiungere il nostro obiettivo di zero emissioni nette.

Ma, poiché il sistema finanziario della nazione si riprende dalla pandemia, il consumo energetico dell’Australia è incline a tornare al suo progresso pre-pandemia. L’esame individua due principali giustificazioni per l’abbassamento dei consumi energetici (o “discesa di energia”):

  1. Il prezzo probabilmente graduale dell’elettrificazione dei trasporti e del riscaldamento.
  2. Quell’energia rinnovabile probabilmente inseguirà un obiettivo in ritirata se il consumo di energia cresce.

La discesa dell’energia non è un processo inconcepibile. Certamente, nel 1979, l’Australia consumo totale di energia finale era circa la metà di quella nel 2021. La chiave del successo sarà probabilmente la transizione verso un sistema finanziario ecologicamente sostenibile e stazionario, con scienze applicate e industrie più ecologiche.

Cosa sta rallentando il progresso delle rinnovabili?

Per passare a l’Australia dovrebbe elettrificare i trasporti e il riscaldamento a combustione, mentre cambiando tutta l’energia elettrica da combustibili fossili con efficienza energetica e fonti rinnovabili, che sono il tecnologie energetiche più economiche.

Le energie rinnovabili potrebbero essere lanciate rapidamente: vento e potrebbe essere costruito solo pochi anni e il tetto residenziale {solare} potrebbe essere installato in un solo giorno.

Tuttavia, il rapido progresso nel settore eolico e {solare} è rallentato da tre esigenze infrastrutturali e istituzionali essenziali del business dell’energia elettrica:

  • per accertare le zone di energia rinnovabile (un cluster di parchi eolici e {solari} e stoccaggio)
  • costruire nuove tracce di trasmissione e stoccaggio di energia a medio termine equivalente all’idropompa
  • riformare le linee guida del mercato dell’energia elettrica per renderle più adatte .

Questi richiedono più tempo rispetto alla costruzione di {solari} e parchi eolici e molto più tempo rispetto all’installazione di {solari} e batterie sul tetto. Tuttavia, potrebbero essere completamente eseguiti entro un decennio.

In realtà, la transizione dell’attuale era dell’energia elettrica alimentata a combustibili fossili, equivalente alle centrali elettriche a carbone, al 100% di energie rinnovabili potrebbe probabilmente essere realizzata entro l’inizio degli anni ’30.

Tuttavia, i calcoli ottimistici basati principalmente su quanto poco siamo in grado di costruire parchi solari ed eolici e le loro infrastrutture ignorano la verità che l’espansione dell’energia elettrica rinnovabile è vietata dalla domanda di energia elettrica.

Quando le attuali centrali elettriche a carbone saranno cambiate con le energie rinnovabili, la domanda di energia elettrica sarà probabilmente decisa dalla rapidità con cui saremo in grado di elettrificare i trasporti e il riscaldamento a combustione. Questi sono i principali dazi che possono limitare il prezzo di avanzamento a lungo termine dell’energia elettrica rinnovabile. Probabilmente verranno eseguiti lentamente, indipendentemente dall’urgenza .

Le famiglie e le industrie hanno ingenti investimenti in auto a benzina/diesel e riscaldamento a combustione. Potrebbero essere riluttanti a scambiare queste scienze applicate funzionanti, senza sostanziali incentivi delle autorità.

A questo punto, le polizze assicurative efficienti delle autorità federali sono quasi inesistenti per il trasporto transitorio e il riscaldamento, che sono collettivamente addebitabili per 38% delle emissioni dell’Australia.

Questo mese annuncio di una futura “sessione” sui requisiti di efficienza della benzina della flotta è il primo timido passo del governo federale.

Inseguire un obiettivo in ritirata

Se diamo un’occhiata solo alla proporzione degli oneri di avanzamento, il dovere dell’energia elettrica rinnovabile sembra ingannevolmente semplice. Dal 2015 al 2019, l’energia elettrica rinnovabile in Australia è cresciuta del 62%—un risultato meraviglioso.

Tuttavia, andava da una piccola base. Ciò implica che il suo miglioramento nella produzione di energia in quell’intervallo è stato solo di poco superiore all’espansione dell’intero consumo di energia rimanente, comprendente energia elettrica, trasporti e riscaldamento, che continua ad essere principalmente alimentato da combustibili fossili.

Su scala mondiale, lo stato delle cose è ancora peggiore. A causa dei progressi nell’intero consumo di energia rimanente, la quota di era lo stesso nel 2019 come nel 2000: particolarmente rotondo 80%.

Il problema per l’energia rinnovabile è una specie di corridore che tenta di interrompere un documento mentre gli agenti si allontanano a grandi passi con il nastro finale.

Questo esempio non è colpa di Scienze applicate. L’energia nucleare, per esempio, si svilupperebbe molto più lentamente e impiegherebbe ancora più tempo per far fronte all’aumento dei consumi.

In una delle tante situazioni che scopro nel mio studio, l’intero consumo di energia rimanente dell’Australia cresce linearmente sul prezzo pre-pandemia dal 2021 al 2050. Quindi, l’energia elettrica rinnovabile deve sviluppare a 7,6 volte il suo prezzo pre-pandemia per recuperare entro il 2050.

In alternativa, se lo è il progresso dell’energia elettrica rinnovabile esponenzialedeve raddoppiare ogni 6,8 anni fino al 2050.

Contemplando che i futuri progressi nell’energia elettrica rinnovabile saranno probabilmente limitati dalla velocità di elettrificazione dei trasporti e del riscaldamento a combustione, ciascuno dei costi di progresso lineare ed esponenziale richiesti sembra inconcepibile.

Opzioni raggiungibili

Sia la Worldwide Energy Company che la modellazione eseguita per il Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici locali si tengono alla larga dal problema presumendo che il sequestro e lo stoccaggio di anidride carbonica su larga scala o la cattura istantanea di CO₂ dall’aria si riveleranno commercialmente disponibili.

Tuttavia contare su queste scienze applicate non provate lo è speculativo e rischioso. Successivamente noi serve un piano B: ridurre il nostro consumo di energia.

Il mio esame mostra se possiamo dimezzare il consumo di energia nel 2021 entro il 2050, anche la transizione potrebbe essere fattibile. Cioè, se (equivalente al litio e diversi minerali essenziali) può essere trovato e la produzione nativa potrebbe essere significativamente elevata.

Ad esempio, se l’intero consumo di energia rimanente diminuisce linearmente e l’energia elettrica rinnovabile cresce linearmente, quest’ultima dovrebbe svilupparsi a circa 3 volte il suo prezzo 2015-2019 per scambiare tutta l’energia fossile entro il 2050. Per un progresso esponenziale, il tempo di raddoppio è 9,4 anni.

Miglioramenti in aiuterebbe, equivalente all’isolamento della casa, alle apparecchiature elettriche domestiche rispettose dell’ambiente e alle tecniche dell’acqua sfrigolante {solare} e pompa di calore. Tuttavia, la Worldwide Energy Company Spettacoli è improbabile che tali miglioramenti riducano sufficientemente la domanda.

Vorremmo adeguamenti comportamentali ispirati alle polizze assicurative socioeconomiche, oltre che tecniche.

Implicazioni della discesa di energia

Per ridimensionare il nostro vorremmo adottato dalle polizze assicurative per incoraggiare scienze applicate e industrie più ecologiche e per apportare modifiche socioeconomiche.

Questo non deve necessariamente contenere la privazione delle scienze applicate chiave, anche se leggermente uno sconto deliberato a un grado sostenibile di prosperità.

Sarà caratterizzato da una maggiore enfasi sul miglioramento e l’aumento dei trasporti pubblici, piste ciclabili, aree pedonali, parchi e parchi nazionali, strutture pubbliche per il benessere, formazione pubblica e alloggi pubblici.

Questo metodo di offerta servizi di base universali riduce la necessità di redditi alti e il relativo consumo eccessivo. Come ricerca nel 2020 identificati, i 40 milioni di individui più ricchi del mondo sono soggetti al 14% delle emissioni di combustibili serra legate allo stile di vita.

E su scala mondiale, potrebbe esserci una discesa di energia finanziato dalle ricche località internazionali, insieme all’Australia. La maggior parte delle persone sperimenterebbe una maggiore qualità della vita. La discesa dell’energia è una parte fondamentale del percorso verso una società ecologicamente sostenibile e socialmente semplice.


Lo zero netto entro il 2050 colpirà un importante problema di tempistica che la tecnologia non è in grado di risolvere. Bisogna parlare di taglio dei consumi


Fornito da
La conversazione


Questo testo è stato ripubblicato da La conversazione sotto una licenza Artistic Commons. Impara il articolo originale.

Quotazione:
Cambiare i combustibili fossili con le rinnovabili entro il 2050 è inconcepibile senza tagliare il consumo di energia (2022, 25 agosto)
recuperato il 25 agosto 2022
da https://techxplore.com/information/2022-08-fossil-fuels-renewables-impossible-energy.html

Questo documento è soggetto a copyright. Al di fuori di qualsiasi transazione veritiera a fini di indagine o analisi personale, n
la metà potrebbe anche essere riprodotta senza il permesso scritto. Il materiale contenuto viene fornito esclusivamente per le funzioni di dati.





Source link

Continue Reading

Ultime notizie

Siemens Gamesa aggiorna la turbina 5.X a 7 MW – L’ultima novità nell’energia solare | Energia pulita

Published

on

Siemens Gamesa upgrades 5.X turbine to 7 MW


Nel suo ordine più grande fino a questo punto, lo specialista danese del controllo delle turbine eoliche Sistemi di test di ricerca e sviluppo sta costruendo un banco di controllo del gruppo propulsore e del cambio da 30 MW per il futuro Check & Prototype Middle di ZF Wind Energy a Lommel, in Belgio, che può ospitare il banco di controllo di convalida per generatori eolici lungo 60 metri. In grado di simulare la molteplicità delle masse del vento {che un propulsore della gondola può sperimentare nel corso della sua vita, il check rig, che sarà consegnato nel 2024, contribuirà a migliorare l’affidabilità del prodotto e ridurre il tempo di immissione sul mercato.

“Le masse del vento e le istruzioni possono fluttuare in modo significativo e ogni modifica crea un carico sul propulsore della gondola”, afferma Ralf Nieschler, key account supervisor di R&D Check Methods. “Questa nuova piattaforma di controllo dovrebbe essere molto più efficace del gruppo propulsore che valuta, offrendo la prova che la successiva era dei generatori offshore di, diciamo, 20 MW sono in grado di funzionare in modo affidabile in circostanze offshore eccessive per la durata delineata”.

“La pressione delle raffiche di vento potrebbe essere un po’ come un branco di elefanti, che spinge la lama in circolo. Questa torsione e flessione del gruppo propulsore in tutte le potenziali istruzioni all’interno del check rig simulerà l’impatto di 20 anni di circostanze del vento in pochi mesi”, fornisce Nieschler.

Il check rig utilizza l’idea “back-to-back” dell’azienda, il luogo in cui vengono esaminate contemporaneamente due parti della gondola, ad esempio due propulsori o due cambi. Eseguendo torsioni ad alta coppia, i motori da 30 MW sono posizionati su ogni finitura delle parti della gondola sotto controllo. Inoltre, un’unità di carico appositamente progettata è situata tra le parti della gondola e fornisce le masse del vento desiderate per simulare le varie circostanze del mondo reale. Collettivamente i motori e l’unità di carico possono simulare non solo il vento più forte, ma anche l’impatto del vento proveniente da istruzioni completamente diverse.

A prescindere dal peso di 5.700 tonnellate e con una coppia motrice di 45 milioni di Nm – pari al carico di 30 veicoli domestici penzolanti dall’alto di una pala di turbina di 100 metri – e un secondo flettente di ben 64 milioni di Nm, il check rig può indirizzare parti di controllo di varie dimensioni.

L’impianto di controllo sarà probabilmente sviluppato presso la sede di R&D Check Methods in Danimarca. Insieme a ingegneri elettrici, programmi, software e meccanici, l’impresa attingerà all’esperienza di ingegneria civile per la base in cemento armato che deve essere sufficientemente robusta per affrontare la fatica acuta e le masse del vento supremo durante le valutazioni, oltre al gruppo propulsore stesso che può pesare un numero di centinaia di tonnellate.

L’impianto di controllo sarà probabilmente trasportato come moduli per persone particolari in Belgio. L’impresa si avvale del personale interno per il miglioramento del programma software di R&D Check Methods, che può creare strumenti per la valutazione delle informazioni di controllo. Inoltre, una parte dell’impresa è una gru con una capacità di sollevamento di 300 tonnellate per il montaggio di propulsori di controllo nell’impianto di perforazione.

R&D Check Methods è esperto in test di durata estremamente accelerati (HALT), il luogo in cui i prototipi di turbine eoliche vengono scoperti pari a 20 anni di circostanze climatiche in un paio di mesi per trovare i limiti fisici di un progetto e confermare l’affidabilità del prodotto.

“Essere premiato con un’impresa di questa misura per sviluppare il più potente banco di prova del gruppo propulsore al mondo per generatori eolici è un riconoscimento dell’esperienza di miglioramento confermata di R&D Check Methods in banchi di controllo specializzati, su larga scala e altamente efficaci nel settore dell’energia eolica”, afferma Peter Ulrikkeholm, CEO di R&D Check Methods.



Source link

Continue Reading

Ultime notizie

Imminente Entergy Arkansas, progetto solare Lightsource bp per aiutare a produrre ‘acciaio sostenibile’ – L’ultima novità nel campo dell’energia solare | Energia pulita

Published

on

Entergy Arkansas


La tassa di servizio pubblico dell’Arkansas ha accettato il Entergy Arkansas Driver {Solar} Undertaking, un nuovissimo impianto di energia rinnovabile da 250 megawatt CA (o 312 MW CC) sviluppato da Sorgente di luce bpche potrebbe essere posizionato su circa 2.100 acri vicino a Osceola nella contea del Mississippi.

Driver {Solar} sarebbe la più grande struttura {solare} dell’utilità e la più importante struttura {solare} dell’Arkansas, in grado di produrre energia sufficiente per produrre più di 40.000 proprietà. Tuttavia, la chiave per l’impresa è la struttura adiacente alla struttura Large River Metal di US Metal. Entergy sta lavorando intensamente con la US Metal Company per sviluppare opzioni sostenibili per aiutarli a raggiungere il loro obiettivo di produzione di metallo utilizzando energia elettrica rinnovabile.

“Driver {Solar} fornisce un’era estremamente finanziaria e rinnovabile al nostro portafoglio, diversificando ulteriormente la nostra mietitrebbia energetica in un metodo che soddisfa le aspettative in evoluzione dei nostri clienti”, ha affermato Laura Landreaux, presidente e CEO di Entergy Arkansas. “È un contributo chiave all’allargamento delle imprese nel nord-est dell’Arkansas e siamo entusiasti di farne parte”.

Il sito Web di Driver {Solar} è posizionato accanto all’Arkansas Freeway 61 vicino alla Carson Lake Highway e all’Arkansas Freeway 198, appena a sud di Osceola, e potrebbe essere adiacente a ciascuna struttura Large River Metal della US Metal e all’allargamento da 3 miliardi di dollari recentemente introdotto. Lightsource bp ha ottenuto la crescita e l’autorizzazione dell’area {solare} e può costruire il potere sotto un insediamento di trasferimento di build con Entergy Arkansas. Il driver {Solar} ha una data di completamento prevista per la fine del 2024.

“Questa impresa con Entergy Arkansas e Lightsource bp illustra l’importanza delle partnership”, ha affermato Richard Fruehauf, vicepresidente senior di US Metal, direttore tecnico e responsabile della sostenibilità. “Driver {Solar} non solo ci aiuta a raggiungere i nostri forti obiettivi di sostenibilità, ma ci aiuterebbe anche a spedire opzioni di metallo sostenibili per i nostri clienti. L’energia rinnovabile generata alimenterà la produzione di verdeXTM, il nostro prodotto in metallo sostenibile superiore, che consiste fino al 90% di materiale metallico riciclato, oltre a diversi prodotti prodotti nel nostro stabilimento di Large River Works.

Nel novembre 2021 sono stati introdotti Lightsource bp e bp un importante accordo di appalto con First {Solar} Inc. con sede negli Stati Uniti per cinque,4 gigawatt di moduli First {Solar}. La prima {Solar} produce moduli {solari} di fabbricazione americana nella sua complicata produzione completamente integrata in verticale in Ohio. Tutti i 250 megawatt dell’impresa Driver {Solar} potrebbero essere generati utilizzando moduli a film sottile di qualità superiore a bassissimo tenore di carbonio prodotti da First {Solar}.

Inoltre, la potenza potrebbe essere costruita con inseguitori {solari} prodotti da Array Applied Sciences con sede ad Albuquerque.

“L’impresa Driver {Solar} è un’altra dimostrazione di come {solar} può alimentare il commercio della nostra nazione con energia elettrica competitiva, chiara e affidabile”, ha affermato Kevin Smith, CEO di Lightsource bp per le Americhe. “La più grande impresa {solare} dell’Arkansas aiuterà a costruire metallo sostenibile di fabbricazione americana, oltre a creare molti posti di lavoro negli Stati Uniti per lo sviluppo e lungo tutta la catena di approvvigionamento”.

Si prevede che Driver {Solar} offrirà tra 350 e 400 posti di lavoro nel corso della parte di sviluppo, utilizzando la forza lavoro nativa e i subappaltatori. Al termine, Entergy Arkansas prevede di utilizzare società all’aperto per la manutenzione del sito Web, equivalente all’amministrazione del territorio e alla gestione della vegetazione, alle operazioni, all’assunzione sul posto di lavoro, alle buste paga della forza lavoro e a diversi gadget che hanno maggiori probabilità di influire sull’area. Le aziende native equivalenti a ristoranti e negozi potrebbero trarre profitto non direttamente dall’infusione di personale addetto allo sviluppo e dall’esercizio fisico durante questo periodo, hanno affermato i funzionari dell’azienda.

Si stima prudentemente che le tasse sulla proprietà relative al possesso dell’impresa da parte di Entergy Arkansas siano un comune approssimativo di $ 1,2 milioni per la contea del Mississippi all’anno durante la vita dell’impresa, o circa $ 36 milioni in 30 anni.

Entergy Arkansas includerà diversi servizi dell’era rinnovabile nei prossimi anni. All’inizio di questi 12 mesi, la società ha emesso una richiesta di proposte per 1.000 MW di fonti eoliche e {solari}.

Hai mai controllato la nostra pagina web di YouTube?

Abbiamo una tonnellata di interviste video e materiale di contenuto extra sulla nostra pagina web di YouTube. Non molto tempo fa abbiamo debuttato Potenza diretta! — una collaborazione con BayWa per dibattere su argomenti di commercio di laurea in aumento oltre alle migliori pratiche / caratteristiche per gestire un’impresa {solare} mentre parliamo.

La nostra impresa operativa più lunga è Il passo — durante il quale abbiamo discussioni imbarazzanti con produttori e fornitori di {solar} sulle loro nuove competenze e concetti in modo che tu non debba farlo. Parliamo di tutte le cose dal residenziale fissaggio del ponte senza rotaie e finanziamento solare domestico a accumulazione del valore di accumulo di energia su larga scala e nuova casa guidata dall’utilità microgriglie solari + accumulo.

tag: ,



Source link

Continue Reading

Ultime notizie

Hitachi rileva la partecipazione di ABB nel settore dell’energia e delle reti elettriche – L’ultima novità nel settore dell’energia solare | Energia pulita

Published

on

Australia’s Northern Territory taking ‘huge step’ towards 50% renewables with Hitachi Energy BESS


Il conglomerato tecnologico giapponese Hitachi ha acquistato la restante partecipazione del 19,9% in Hitachi Energy da ABB.

Hitachi Energy è stata modellata come una partnership a tre vie (JV) tra le 2 società quando Hitachi ha acquisito l’81,1% del possesso dell’impresa di reti energetiche di ABB con sede in Svizzera a metà del 2020. La JV è stata denominata Hitachi ABB Energy Grids fino agli ultimi 12 mesi di ottobre, quando rinominato per riflettere la nuova proprietà di maggioranza.

Hitachi Energy si occupa di un’ampia gamma di scienze applicate e aziende del settore energetico, insieme a infrastrutture di trasmissione CC (HVDC) a tensione eccessiva, trasformatori, SCADA e metodi di gestione.

Produce inoltre la sua personale gamma di metodi di accumulo di energia della batteria (BESS), denominata PowerStore, principalmente rivolta alle più grandi funzioni industriali e su scala industriale. Powerstore è modulare e può essere configurato per essere utilizzato con batterie al nichel manganese cobalto (NMC) di Samsung o batterie al litio ferro fosfato (LFP) di CATL.

Powerstore è progettato per l’uso in molte aree poiché è adattabile a codici di rete completamente diversi. Il BESS fa parte del suo portafoglio di soluzioni Grid Edgeche contiene inoltre apparecchiature per la mobilità elettrica e apparecchiature per diverse fonti di energia distribuite (DER), gestite e monitorate dalla piattaforma software digitale di Hitachi, E-Mesh.

La società ha presentato venerdì di aver firmato un accordo con ABB per le azioni rimanenti, che era sempre stato il piano. Hitachi ha dichiarato che il cambio di azioni sarà probabilmente realizzato entro la punta di dicembre.

“L’energia elettrica sarebbe la spina dorsale del vostro sistema energetico completo e l’urgenza della transizione energetica ci richiede di collaborare e innovare tra le parti interessate e i settori, e l’ottima notizia è che agiremo ora”, Claudio Facchin, CEO di Hitachi Energy, che può essere anche un vicepresidente senior e funzionario governativo di Hitachi, ha affermato.

“Hitachi e Hitachi Energy hanno prodotto sinergie combinando le scienze digitali e quelle applicate all’energia che possono contribuire alla transizione energetica mondiale”.

La sfida Hitachi Solar-plus-storage si apre presso l’impianto canadese di trattamento dell’acqua

Nelle informazioni associate, un impianto fotovoltaico {solare} presso un impianto di trattamento dell’acqua in Alberta, Canada, è andato online alla fine di settembre, dotato di un BESS Hitachi Energy.

EPCOR, società di società di acqua ed energia con sede a Edmonton, ha tenuto l’inaugurazione dell’impianto di capacità il 20 settembre, presso l’impianto di terapia dell’acqua EL Smith nella metropoli di Edmonton. L’impianto di trattamento dell’acqua serve circa i due terzi dell’acqua consumata a Edmonton e 65 dalle comunità vicine, pompando circa 250 milioni di litri di acqua ogni giorno.

L’array fotovoltaico {solare} da 13,6 MW del posizionamento è accoppiato con un BESS da 4 MW/8,9 MWh in una microgrid dietro il metro. Se la produzione di energia supera le necessità dell’impianto di trattamento dell’acqua, può essere esportata nella rete.

Chiamata kīsikāw pīsim, che significa “solare diurno” nella lingua nativa di Enoch Cree Nation, la sfida è considerata una delle prime di Hitachi Energy a mescolare le batterie con il fotovoltaico {solare}, con molte delle iniziative dell’azienda fino ad ora BESS standalone .

Diverse iniziative di batteria su cui è attualmente impegnata includono il primo BESS su scala griglia nel Territorio del Nord dell’Australiache ha iniziato lo sviluppo tra la fine di agosto e l’inizio di settembre, e un Contratto EPC per lavorare su un BESS da 20 MW/20 MWh nelle Filippine con la società energetica filippina Aboitiz Energy e lo sviluppatore di energie rinnovabili Scatec.



Source link

Continue Reading

Trending